“Abbiamo appreso che l’agenzia Inps di Vittoria è prossima alla chiusura. La voce chiamata riduzione della spesa, spending review con un termine anglofono che addolcisce e giustifica l'idea di abbandono dello Stato, sta colpendo esclusivamente il comprensorio ipparino, un'area di oltre 100mila persone”. Lo denunciano la Cna territoriale di Vittoria e la Cgil.

“Abbiamo sempre sostenuto e continueremo a sostenere che la voglia di fare, la “cultura d’impresa”, cresce e si sviluppa se in un territorio si creano politiche che puntino al miglioramento dello stesso. Apprendere che scarti cimiteriali vengono abbandonati nella riserva del Pino d’Aleppo non fa solo indignare.

La materia delle emissioni sonore non può essere oggetto di ordinanze periodiche. Ma la questione deve essere affrontata in maniera organica e strutturata in relazione alla vocazione del territorio. Applicando nei fatti, in pratica, quanto previsto dalla legge 447/95 in particolare in ordine alle competenze dei Comuni.

“L’istituto di istruzione superiore Guglielmo Marconi di Vittoria e la Cna territoriale di Ragusa si impegnano a promuovere nei locali dell’istituto, nei locali dell’associazione di categoria o presso delle aziende lo svolgimento di incontri tra gli studenti del triennio e rappresentanti dei vari settori produttivi delle piccole e medie imprese della provincia di Ragusa”.

Il direttivo della Cna comunale di Ragusa, riunitosi nei giorni scorsi, ha disposto un documento le cui linee guida sono state trasmesse ai candidati a sindaco affinché gli stessi ne prendano atto e possano pronunciarsi in proposito. Dieci i punti oggetto della proposta redatta dall’associazione di categoria.